24 febbraio 2010

MERCATINI

qualcuno attende con ansia il resoconto delle mie disavventure come commerciante.tanto per gradire,fino venerdì sera alle 19 non sapevo se avrei partecipato al mercatino,perchè non avevo la disponibilità dei miei a tenere il nano.giustamente alle 20 l'ho portato a dormire dai nonni,ed io,con 4 giorni di ritardo mi son messa a lavorare sull'allestimento della banchetta.alle 4.30 di notte ero ancora lì,seguendo i consigli di MAE,che gentilmente ha regalato a tutte noi sul suo blog CARTESSENZA(grazie mae!).ho passato tutta la nottata a sistemare,provare spostare,riorganizzare,....

alle 8,se il marito non avesse puntato la sveglia e non mi avesse scaraventata giù dal letto,avrei anche continuato beatamente a ronfare! così,munita di tom tom,nonostante la mia totale avversione per gli aggeggi elettronici sono partita alla volta della festa della CIOCCOPIADA a russi.il tempo non era dei migliori,ma davano un miglioramento,così ho detto 2 preghierine,e via. allora io dovevo andare a russi in via farini.ve l'ho detto che ODIO le TRAPPOLE elettroniche?

dopo 20 minuti d'auto la mia trappola diceva"ARRIVO A DESTINAZIONE".
il mio primo pensiero è stato:caspita,credevo che russi fosse più lontana.
il secondo pensiero:ho più di 40 minuti di anticipo.e mo'???
il terzo:ma dove cazzarolasarà il caffè latino dove ci si dovrebbe incontrare?
il quarto:ma potranno fare una fiera un un paesotto di 200m2 di estensione,dove non c'è un'anima viva....non un ambulante,non un'auto,non una piazza...non...NON....SONO....A ....RUSSI!
ok.calma e sangue freddo.il cartello dice:S.PANCRAZIO(e fancxxxx,sono pure in via farini!).non sarò mica sulla luna.trattengo la voglia di appoggiare il tomtom davanti ad una ruota e di passarci sopra,e faccio alla mia maniera. "SCUSI....dovrei andare a russi,in centro....mi saprebbe dire...."lei mi sorride e ..."scusa,io no capisce"mapporc!!!!te pareva!bene.giro un pò a vuoto,ricerco lo stradone da cui sono arrivata e provo a reimpostare la trappola....che mi fa fare un fantastico giro in mezzo a campi,salvo poi andare in tilt,perchè hanno costruito delle nuove case e delle nuove strade.secondo lui dovevo sfondare un cancello,abbattere un giardino e poi guidare allegramente in mezzo ai campi.intanto le lancette stavano volando,e non solo non ero più in largo anticipo,ma quasi in ritardo,considerando che non avevo idea di dove fossi.
ho cercato una provinciale,poi l'ho presa,fino al primo incrocio....un cartello mi avrebbe senz'altro aiutata,e infatti....
dopo 6 minuti ero a russi.dopo oltre un'ora ci piazzano sotto ad un porticato.il tempo non è dei migliori,ma va bene,sono felice,perchè mi sonbo buttata in questo mondo,e passa il freddo,la noia,ignoro la pazza 3 banchette più in là.va benissimo anche quando appoggio il mio libro per rispondere al cell.e sposto i chiapponi dalla mia seggiola,e faccio un passo ed una signora pensa bene di sedersi e fare una pennica di mezz'ora.io non ci volevo credere,ma siccome sono una ragazza educata mi sono allontanata di qualche metro a ridere a crepapelle,lasciandola riposare in pace.
ho venduto quasi subito un paio di scarpine,poi il vento e il freddo l'han fatta da padroni.alle 18 stavo smontando.però è venuta la speaker della radio che presentava l'evento,e mi ha fatto così a bruciapelo una breve intervista.le sono piaciute le scarpine e sono stata orgogliosa che tra tante banchette tutte simili,lei avesse scelto me,per l'unicità dei miei pastrocchi.dopo di che mi ha regalato la compilation della radio.felicità per la cosa,e perchè non mi sono impappinata,nonostante io sia piuttosto vergognosetta per certe cose....
una volta a casa il mio encefalogramma era una linea piatta.sono svenuta sul divano,poi devo essermi teletrasportata nel letto con la forza del pensiero.
ore 7.15 di domenica SVEEEEEGLIAAAAAAAAAAA,1 litro di caffè,doccia,altro litrozzo di caffè e via verso russi.scarica,monta,sistema,modifica......
la sera prima nello smontare,una tizia che fa i mercatini da una vita,con una serie di barattoli di pillole nel retro-banchetta,lungo quanto la banchetta stessa,mi ha detto che con un fondo monocromo le cose si sarebbero viste meglio.così ho preso la perla di saggezza al volo,e ho ritirato fuori il telo della scorsa sagra della seppia.poi mi ha detto che ero lentissima a smontare.io mi sono giustificata dicendo che era la prima volta.poi è ripassata e mi ha detto"ma sei ancora lì?"ho educatamente sorriso.pensando...."bella forza impasticcata dei miei stivali.tu lo fai tutti i giorni da 30 anni,siete in 2,e lui fa i 3/4 del tuo lavoro.poi,non lavoro più sotto padrone,per non avere chi mi cronometra,quindi se non ti spiace vattene a giocare a mosca cieca in autostrada".è ripassata,le ho sorriso nuovamente......^__^
però la tizia aveva ragione.il fondo nero era moooolto meglio.morale:ho svendicchiato,ho preso gli unici 3 raggi di sole della giornata,seduta sugli scalini della casa di fronte.ho chiacchierato.ho chiacchierato e ...a,sì,ho chiacchierato ancora.ho conosciuto un sacco di gente simpatica.ci siamo organizzati per altri mercatini,ci siamo scambiati i numeri....
una signora in particolarmodo è stata una rivelazione.lei è venuta solo la domenica.e a fine giornata abbiamo scoperto che tramite blog ci si conosceva già,anche se solo di sfuggita.mi ha detto che qui vicino fanno un sacco di mercatini fighissimi,e mi ha dato un'infinità di dritte.
sono tornata a casa con l'eco delle parole della donatella,contenta,e speranzosa.non che abbia portato a casa i miliardi,perchè obbiettivamente,se penso alla spesa,alle ore di lavoro,e poi ai 2 giorni di gelo presi in piazza,praticamente è quasi un rimetterci.ma visto che io continuerò a creare,e visto che comunque sarebbe tempo perso,quest'anno andrà per capire come potersi muovere in questa cosa.mercoledì lei è venuta a casa per un caffè.con numeri di telefono e tanto di calendario.è anche stata così carina da portarmi i moduli per le domande,che poi mi ha addirittura faxato.
mi piace.tutto questo mi piace.anche se la prossima volta mi stamperò la piantina del posto in cui devo andare.prossimamente vi mostrerò anchele foto che mi ha fatto barbara,l'altra mia vicina di banco.aspetto che me le mandi.
P.S.OGGI,28 MARZO
SICCOME è PASSATO UN TEMPO SUFFICIENTE PER CAPIRE CHE NON ME LE MANDERà MAI PERCHè HA IL PC SENZA LINEA(eppure miracolo è sempre su facebook...)piazzo qui le 3 foto che ho fatto io.

7 commenti :

Perline e bottoni ha detto...

E brava! Piano piano imparerai, piano piano conoscerai persone e diventerai esperta anche tu. Sorridi, sta arrivando la primavera!

AbcHobby.it ha detto...

beh alla fine dopo un po' di disavventure ci sei arrivata!! mi sono fatta due sane risate leggendo il tuo resoconto!!!! dai che arriva la primavera e sarà sempre più piacevole andare ai mercatini!!

buona domenica eli

gragra ha detto...

ciao, sono capitata per caso nel tuo blog, sei simpaticissima!!
leggendo qualche tuo post passato, mi sono ritrovata sul discorseo dell'autostima.
bè, allora siamo in tante.
benvenuta a bordo...
a presto.

Maria ha detto...

Eccomi! ero io quella che attendeva con ansia! ;P
Direi che te la sei cavata benissimo e ora, più di prima, ho voglia di venire a trovarti e vederti dietro il banchetto!
Smackkk!

Tilly ha detto...

che avventure!!! comunque penso che in queste cose ci si debba proprio fare le ossa.. e poi.. e che cavolo... a posteriori mi stò incavolando proprio... hai ragione!! stà tizia che passa e ti cronometra!! per fortuna hai incontrato persone molto più gentili e cortesi..

Gio ha detto...

Ch eracconto!! sto ancora morendo dal ridere! Sei coraggiosa hai tanta volonta' adesso arriva la primavera e niente piu' freddo nelle piazze, andra' beneeeee!!

amrita ha detto...

ma speriamo va,chissà che non giri davvero sta ruota inceppata!



che io mi lamento,ma alla fine a parte un "leggero"sovrappeso,e una depressione da ciclo mestruale,sarei anche una che può senza modestia definirsi felice.

Post più popolari