17 marzo 2010

DELL'ESSERE MAMMA,E DI ALTRE STORIE

vorrei dirvi che la vita è una cosa meravigliosa,ma per una serie di motivi (poca ipocrisia e molto realismo di questi giorni)vi dirò che babbo natale non esiste e che la gente è cattiva.inside.
ma io che voglio assolutissimamente vedere il bicchiere pieno fino all'orlo,dirò che da quando mia madre mi ha abbandonata per la milionesima volta,per correre dietro ad un uomo che non merita lei,me,la benevolenza di quel simpatico umorista che è dio,sto scoprendo che posso essere anche una brava mamma.
avere lei a pararmi ogni caduta,ad intrufolarsi in ogni mio problema per risolvermelo,da un lato ha reso certe cose più semplici,ma dall'altro ha minato totalmente la mia autostima come donna e come madre.quando non c'è nessuno a darti una mano DEVI darti una mano da sola.E MIRACOLO...SI RIESCE A FARE QUASI TUTTO,E SVANISCONO I SENSI DI COLPA PER QUEL CHE RESTA INDIETRO.quando ce la metti tutta comunque sei abbastanza in pace con te stessa e col mondo.
quindi torno ad ignorare la mansarda di casa,e mi concentro solo nelle stanze abitate.e soprattutto mi concentro sul nano.lunedì siamo usciti.io non docciata.non particolarmente sistemata,ma ormai è tutto normale.siamo andati a fare la spesa,ma era tremendamente presto,così siamo andati a stancarci in pineta.abbiamo passeggiato,cantato,litigato,tirato sassi e pigne nell'acqua stagna del canale.salutato TUTTI i passanti,compresi cani,farfalle,e una che si allenava,e che per riuscire a dire ciao al nano,a momenti le cade la milza e le collassa un polmone.quindi per convincerlo ad andarcene dalla pineta ho proposto una gita turistica al suo futuro asilo,che nei prossimi giorni cambieremo.quando una maestra ti chiede:"ma ascolta?obbedisce?"guardi un bimbo di 2 anni e rispondi:"certo,nei limiti dei suoi 2 anni".lui si è trovato davanti a 65 bimbi all'ora di merenda,ha gironzolato un pò tra i tavoli,e vedendo una bimba che si faceva una maschera con lo yogurt,è arretrato,ed è trotterellato nell'atrio a giocare con delle macchinine riposte in un cestone.tutto normale credo...
la maestra gli ha intimato che per quando arrivavano le mamme i giochi DOVEVANO essere in ordine.LUI L'HA ALLEGRAMENTE IGNORATA.lei lo ha strattonato per un braccio,ordinandogli di risistemare i giochi nella cesta,lui l'ha guardata con lo sguardo più brutto che abbia mai fatto e le ha urlaato:"NOOOO"
io non sono intervenuta(....quanto avrei voluto...)e lei mi dice:be,poi,quando verrà all'asilo imparerà le regole.poi,basta lasciarlo piangere un pò..."
CERTO,E PERCHè NON LO SGRIDIAMO,NON GLI METTIAMO LE ORECCHIE D'ASINO IN GINOCCHIO SUI CECI DIETRO ALLA LAVAGNA?MA PERCHè NON FRUSTARLO????
la prossima settimana andremo a vedere un altro asilo.
poi siamo andati a fare la spesa,quindi a comprare un gelsomino per la terrazza,quindi abbiamo sistemato insieme la spesa,abbiamo svasato le piante,e sono andata al lavoro.
martedì stessa musica.lava il pupo,riordina,gioca,balla,salta,poi siccome la nottata era stata lunga e avevo dormito poco e malissimo diego mi ha permesso di fare una pennica .1ora di barbapapà(lui)e di sonno profondo (io).
oggi però è stata la vera rivincità come madre.
il nano è diventato affettuoso.ha smesso di ignorarmi,e di preferire la nonna,rifiutando me palesemente.stamattina abbiamo cominciato la giornata con le coccoline,seguite da barrette di cioccolata a profusione,poi mi ha aiutata a riordinare i giochi,poi l'ho convinto a fare il bagnetto(che a casa nostra dura un tempo interminabile,ma oggi abbiamo battuto ogni record).è entrato nell vasca alle 12.10 circa.io ho:lavato il salotto,pulito la scala,lavato la cucina,rifatto il letto,fumato,lavato la terrazza,dopo aver dato l'acqua alle piante.nel frattempo ho fatto le bolle di sapone,sgridato il nano per aver spremuto un intero tubo di dentifricio nella vasca(il 3°in 7 giorni),rifatto le bolle.ho fatto il puttino della fontana(velo pietoso),facendo sganasciare il pupo.non paga gli ho chiesto se mamma poteva farsi il bagnetto o se voleva uscire.
evvaiiii,bagnooo!!!!!quindi il nano mi ha fatto lo shampoo,ci siamo schizzati l'acqua in faccia,mi ha riempita di coccole,si è ribellato al mio voler uscire dalla vasca,ed ha voluto le bolle grandi-idromassaggio-e se il nano chiede,io mi sacrifico....:O)
poi,nonostante gli stessero crescendo branchie e pinne,lui ha deciso che a mollo era tutto ok! così mamma si è asciugata i capelli,data la crema,e visto che lui non voleva ancora uscire...pedicure???????ma cos'è?natale?????????
anche quando ho sollevato un piedino dalla vasca e gli ho mostrato l'ormai avanzato stato di decomposizione,lui non ha mollato.e chi sono io per insistere?????stendi i panni,attacca un'altra lavatrice,prepara un caffè,e lava anche il bagno...tanto ormai sirenetto aveva bagnato anche il lampadario....
finalmente con la tentazione di smarties e gelato l'ho convinto ad uscire dal bagno.
ore 16.15!
ha giocato con la nipote della mia amica che è venuta a trovarci,mentre io e la zia facevamo le chiacchiere.alle 19 si è divorato la cena e alle 21.30 russava sul divano.
ED IO NON SONO NEPPURE STANCA........
inizio a credere che potrei davvero farcela,senza che qualcuno faccia la madre al mio posto.
certo che se tutto il giorno c'è chi ti ripete quante risate si fa tuo figlio quando tu non ci sei,quanto sia dolce e affettuoso,a come tu sia l'unica a non riuscire a fare niente col nano al seguito,e a te restano solo i pianti isterici e il dover dare delle regole,come esci dall'essere la mamma cattiva,e come gli altri non sembrano gli eroi del caso?
ma soprattutto...come non diventi una pazza isterica che odia e si fa odiare dal proprio bambino?
adesso anche BASTA!
voglio il bello e il brutto dell'essere mamma.gli altri la loro occasione di fare i genitori l'hanno avuta,e se non fossero tanto stupidi ce l'avrebbero ancora.però non coi figli degli altri...
troppo comodo.....
io ho da rimediare a 30 mesi.e voglio pagare le conseguenze dei miei errori,ma c'è chi ha 30 anni da riconsiderare.

16 commenti :

Maria ha detto...

Ti adoro!
Stop!

Sara Pacciarella ha detto...

Mi aggiungo a Maria.
Stop.

gragra ha detto...

nn conosco la tua storia, certo è che sei tosta! io nn ho mai avuto nessuno che mi aiutasse con i miei figli, ho sempre fatto tutto da sola e molto volte ho invidiato chi l'aiuto l'aveva. leggendo te, forse è stato meglio così.
buono a sapersi.
un bacione.

Chick's lab ha detto...

Fantastica!

bellanna ha detto...

Mi associo alle altre per dirti che sei grande e che puoi fare tutto quello che ti viene in mente, perchè ce la farai. L'immagine di voi due nella vasca a giocare è bellissima. Diego è tuo figlio e tu e solo tu sarai per sempre la sua adorata mamma. Ti voglio bene

Sibia ha detto...

sono pienamente d'accordo con te!

barbara ha detto...

Concordo con te su molte coe, occuparsi dei propri figli (io ne ho due che hanno un anno di distanza) è molto dura, si capisce perchè alcune donne vanno fuori di testa e compiono gesti estremi, ci vuole molto equilibrio e forza... per ciò che riguarda l'asilo, non mi fiderei di un posto dove strattonano un bambino (davanti alla mamma) figurati quando non ci sei, scusa la franchezza! fatti forza e in bocca al lupo.

kattyg ha detto...

E' il tuo primo post che leggo e commento... sono rimasta senza parole. Vorrei anch'io diventare una mamma come te! :-) che bello fare il bagno insieme, ridere, scherzare e soprattutto tornare a giocare! Sei una donna molto forte! :-)

amrita ha detto...

io devo ringraziarvi.forse l'unico punto a mio favore è che nonostante i 30 anni(che bastano per essere donna)io continuo a sentirmi una ragazzina.è strano...vedo donne di 30 anni e mi sento meno...non so...ho quell'idea che quando sarò grande assomiglierò finalmente a loro,che prima o poi smetterò di essere un baco per diventare una farfalla.e a volte ho la sgradevole sensazione che quella fase non l'avrò mai.mai le vie di mezzo nella mia vita.passerò dall'essere una mocciosetta all'essere un'anziana sciuretta sclerata.ma mi sto bene anche così.ma non sono una mamma da oscar.
io non sono mai stata al parco con mio figlio,perchè non sono capace.io non riesco a stare dietro a casa ,perchè con lui mi sembra impossibile.non lo porto al mare,perchè l'idea mi stressa.non riesco a seguire i suoi ritmi.spesso lo mollo ore davanti alla tv,e scrivo dei momenti belli con lui per aggrapprmici con le unghie,per fermare le poche cose belle che sono riuscita a costruire col nano.
per il resto,spesso l'ho mollato giorni dai nonni,gli ho preparato pranzi improbabili,l'ho sgridato costantemente solo perchè ero nervosa.l'ho ignorato quando ha avuto bisogno di me,perchè io per prima mi sentivo inadeguata,incompresa e sola.mi sono messa in un circolo vizioso di io,io,e ancora io,e senza rendermi conto ho sprecato 2 anni e mezzo del mio bambino,che ho voluto tanto,l'ho voluto tanto d piangere ogni volta che vedevo un pancione per la strada.l'ho voluto tanto per dimostrare che come mamma sarei stata molto più brava,e invece non ho saputo difender mio figlio da me stessa e dai miei casini.ma confido nel futuro.oggi c'è il sole....

Nunzia ha detto...

il sole ci sarà sempre nella tua vita già solo per il fatto di avere un figlio e la consapevolezza di essere imperfetta... sei grande! un bacio

Chicca ha detto...

.... Ho letto tutto d'un fiato ciò che hai scritto!... non è mai troppo tardi, tu hai tutto il tempo che vuoi per rimpossessarti della tua vita con tuo figlio!
A volte le mamme (nonne)fanno cose che fanno male senza rendersene conto. Noi siamo per loro sempre figlie e da loro dobbiamo sempre imparare qualcosa... proprio non ce la fanno a vederci in altro modo e così facendo ci stancano. Sei in tempo a recuperare il tempo perchè la mamma di tuo figlio SEI TU! ...
Vai avanti così, con i figli è dura (io ne ho una di 15 anni e 1 di 10) e a volte sembra che quello che si insegna gli scivoli addosso, ma le cose che diciamo e il nostro comportamento gli entra dentro e piano piano diventano degli adulti con la loro personalità.
In bocca al lupo per tutto
Chicca! RRGS1 (mi hai già spedito la pistrella!!!)

bellanna ha detto...

Tu sei già una farfalla, una splendida farfalla, ma sei anche umana e per questo piena di debolezze e prove da superare e tuo figlio ti ama e ti amerà proprio per questo: gli stai insegnando che la perfezione non è di questo mondo e che la vita è la somma di tutti i nostri sbagli, ma anche la somma di tutte le volte in cui ci siamo messi in discussione e abbiamo cercato di risolvere ciò che non andava. Noi siamo belli, agli occhi di Dio proprio per le nostre piccolezze, specialmente quando ne prendiamo atto. Sii fiera di essere una mamma, straordinariamente fallibile, tuo figlio te ne ringrazierà per sempre.

Rosi Jo' ha detto...

Carissima, hai ragione su tutto, sopratutto nel cambiare asilo.
Ma che razza di maestre c'erano in quel posto?!?!
Ti auguro un ambiente sereno, con persone professionali ed affettuose. Buon weekend e un bacino la nano/ranocchio!
Un abbraccio Rosi

judith ha detto...

Per me sei troppo dura con te stessa, non essistono le mamme perfette, tutte abbiamo paure e siamo insicure e a tutte ci sembra di non essere delle buone mamme. Quel prototipo di mamme che ci vendono nei film e nelle riviste...NON ESSISTE!!!
Vai tranquilla e tenta di rilassarti, vedrai che così andrà tutto meglio.

Un bacione grande, grande, grande.

Buon week-end

sabina ha detto...

ma ciao mia cara ragazza!, devo dirti che sei fantastica, sto leggendo i tuoi vari post, e mi hai fatto ridere e piangere, già sei riuscita anche a commuovermi!!!
vedi sarà anche una frase fatta, ma nessuno è nato imparato!!! e poi che noia essere perfetti!!! nella vita si sbaglia, e nn x questo bisogna colpevolizzarsi a vita, tu sei stata brava, hai capito che qualcosa nn andava e stai cercando di porre rimedio, e devo dire alla grande.
nn permettere a nessuno di giudicare il tuo ruolo di mamma, te lo dico per esperienza, io nn ho avuto problemi con mia mamma, ma con il mio ex marito, tanto che ad un certo punto mi ero davvero autoconvinta di valere zero!! finchè guardando mia figlia cercavo di capire cosa avessi sbagliato con lei.... e sai cosa ho scoperto ... proprio niente, o almeno niente di irreparabile, con mia figlia giorno dopo giorno sono riuscita a costruire un rapporto speciale, un rapporto di fiducia e di stima, mia figlia ha 15 anni un'età difficile x tanti, eppure nonostante i suoi 15 anni e tante prove difficili da affrontare, lei è serena, ama sua mamma (ma anche suo papà) che con le unghie e con i denti le ha insegnato fin da piccola,che lei come i grandi ha diritto di pensiero, anche se sbagliato, se ne discuterà, ma è giusto che lei nn abbia paura di dirmi se sente qualcosa che nn va , anche se si tratta di me, perchè anch'io posso sbagliare mica sono perfetta!!!perchè quando se ne parla tutto si può risolvere, o almeno bisogna provarci.
un abbraccione
Sabina

barbara ha detto...

un po' di cose (sempre che interessino a qualcuno!). Ho 40 anni eppure mi sono fermata a 25... voglio dire che quando vede le altre mie coetanee, più "signore" di me, lontane anni luce da me che mi sono comprata la Blythe doll, so che non sarò mai come loro (e per fortuna!). Ce ne sono come noi sempre ragazzine nell'animo e credo che a un certo punto sarà strano solo vedere il ns corpo invecchiare perchè la testa sarà qualla anche a 80 anni! Secondo cosa... anche se i figli si desiderano moltissimo fanno facilmente sentire inadeguate e la stanchezza che si prova a star dietro a un bambino si spiega con difficoltà! Vedrai che man mano che tuo figlio cresce sarai in grado di stabilire un rapporto più stretto con lui e anche recuperare il tempo che credi di aver sprecato. essere una buona madre secondo me significa provarci e fare molta autocritica!

Post più popolari