6 maggio 2010

ESPERIMENTI

questi sono i miei pasticci.degli ultimi giorni.la forchetta che non voleva diventare un braccialetto.neanche con le cattive...
l'alluminio che non si lasciava convincere a diventare un orecchino.
e il ferro zincato che mi ha spiegato che era utile ordinare il disco diamantato per il dremel...


poi c'è che ho dato uno schiaffo al nano.

mi sento una merda,ed ho chi non perde occasione di farmelo notare,e di ricordarmi che IO NON CONOSCO MIO FIGLIO E che probabilmente siccome non lo capisco non lo amo abbastanza.
giustamente.posso avergli dato uno schiaffo,e posso averlo lasciato piangere 20 minuti.
ma averlo sgridato per essere corso in mezzo ad una strada trafficata,scappando via da un negozio non è servito.l'ho trascinato lontano dalle auto,ma nella sua testolina di duenne,deve averlo preso come un giochino divertente.seconda corsa verso l'incrocio,seconda sgridata.al gesto di divincolarsi e di darmi uno schiaffo se n'è preso uno lui.
sorry.non sarò una brava madre,ma preferisco essere una cattiva mamma,che la mamma di un bimbo spiaccicato da un'auto.prego che al prossimo giro il terrore dei miei schiaffi lo tenga ben lontano dalla strada.la sola idea mi fa cominciare a piangere.
ad ogni modo sarò sbagliata,sarò cattiva.ma sono e sarò presente.
e tu?tu puoi dire lo stesso?
p.s.non essendoci,non essendoci stata,e essendo in procinto di andare nuovamente a leccarti ferite autoinferte-perchè ti fa male starci lontano(ma continui a mostrarci solo le tue spalle che si allontanano)come puoi dire che non conosco e non amo mio figlio????

6 commenti :

Francesca-Kinà ha detto...

Devo dire che nonostante tu li abbia chiamati esperimenti, i ciondoli in metallo battuti a mano mi piacciono un sacco!
Ho un bimbo di soli 3 mesi, al pensiero di come dovrò affrontare situazioni come quella che è capitata a te...bè tremo! Solo crescendo insieme a loro impariamo a fare i genitori e poi ogni nostra azione è fatta a fin di bene. Non ti rimproverare troppo, magari stasera, quando lo metti a nanna, cerca di spiegargli perchè hai reagito così. Anche se è piccolo capirà.
Un abbraccio sincero e a presto, neoblogger e neomamma Francesca-kinà

Beta ha detto...

Ti posso assicurare che non sei l'unica che ha reagito così a questa "intemperanza".... non angustiarti troppo, non farti venire inutili sensi di colpa.... l'hai schiaffeggiato ... e non è morto... se finiva sotto una macchina probabilmente si! Saresti una cattiva madre per questo? Io penso proprio di no... a volte è difficile, nel pericolo, reagire nella giusta maniera... e a volte non si vedono altre alternative.
Concordo cmq con Francesca, spiega a tuo figlio la gravità del gesto che ha fatto e non stancarti mai di ripetergli che è molto molto pericoloso agire in questo modo! Un abbraccio caloroso....

Tilly ha detto...

Parlo da figlia e non da madre.. ma qualche scapaccione non mi ha fatto male, e in una situazione del genere, in cui le conseguenze sarebbero gravissime e in cui la sua testolina non capisce, è addirittura DOVEROSO.
Qui la madre incasinata non mi sembri proprio tu, anzi...

amrita ha detto...

come dicevo a francesca,mio figlio ha 2 anni.non può capire tutto,e non deve capire tutto.io comunque gli ho dato uno schiaffetto,che lo ha fatto piangere più per il gesto in se che per il dolore.
quello che mi brucia è l'essere giudicata da una madre assente,triste,che nonostante non mi abbia picchiata quasi mai,edha sempre spiegato le sue ragioni a parole,mi ha scaricato dolori e frustrazioni addosso.mi ha abbandonata con mio padre,perchè non sapeva reagire alla violenza di lui,e da 30 anni preferisce piangersi addosso invece di vivere.sceglie la propria tristezza e ci si crogliola dentro.
ho raccolto centinaia di volte i suoi pezzi,sono stata madre prima ancora di avere un figlio,prima ancora di sapere quali dovrebbero essere i compiti di una madre e quelli di una figlia.
ho schiaffeggiato un bimbo,che amo disperatamente,che mi avrà sempre lì al suo fianco.sono inviperita perchè mi giudica qualcuno che entra ed esce dalla mia vitA COME SE SI POTESSE ENTRARE E USCIRE COSì DALLA VITA DI un figlio.sono arrabbiatissima perchè sono sola a sopportare una cosa che non dovrebbe sucedere,e continuo a sorridere e a giocare col nano,perchè lui non deve essere il contenitore delle mie frustrazioni di figlia rifiutata.sorrido e rido con lui,sorrido e m'incazzo come una iena ogni volta che vengo gidicata da persone che credono che figliare basti ad essere genitori.

scusate.oggi bolle.e comunque sorrido,perchè ho un bimbo splendido ed un marito che è oro colato,e anche se non fosse così,sono viva e voglio essere felice.piangere non serve se non a sfogarsi e a ripartire di slancio.

Donatella ha detto...

devo dirti che i ciondoli dopo tutte le tue parepazie sono venuti bene dai non c'è malaccio............per quanto riguarda essere madri succede anche di dover affrontare questi brutti momenti che con dei figli piccoli che ancora il pericolo per loro è solo un gioco.... è bello quello che tu da madre premurosa hai fatto lo sò che dopo lo schiaffo e passata la paura che poteva essere drastica saresti voluta tornare in dietro e non aver fatto quel gesto ma tranquilla ogni volta che dovrai farlo e spero poche volte fallo ma con tranquillità nel senso che è un bene per tuo figlio è un modo per fargli capire il pericolo e non stare zitta con lui perchè pensi sia piccolo lui capisce anche se ha due anni spiegagli con parole semplici anche facendo con lui dei giochi che alla fine si fanno male dei pupazzi ma spiegagli quello che lui ha fatto e che tu come madre protettiva hai saputo fare bene e non devi affatto compiangerti addosso o esserti pentita la paura è stata tantissima lo sò io sono madre due volte e lo sai no.....ma devi pensare che sei stata bravissima con tuo figlio che lo ami con tutta te stessa e ogni volta che gli grdi poi spiegagli perchè ha sbagliato e non dargli solo una sgridata o una punizione deve capire perchè no o perchè ha sbagliato ........una cosa sappi che quando avrai bisogno anche per un piccolo sfogo sappi che io come amica ci sono un abbraccio forte forte ciaoooooooooo

MARGIE ha detto...

Uno schiaffo in più oggi e forse domani eviteremmo tutti i bulletti e cretini che ci sono in giro
Quindi non sentirti in colpa
Ciao, Margire

Post più popolari