15 maggio 2010

LA VITA è UNA SORPRESA CONTINUA

ultimamente sembra che il rituale romanticissimo del we sia:sabato grandi pulizie,domenica ipermercato e castorama.non si scappa.noi lo facciamo sempre.ecco,probabilmente i ruoli si sono un pò invertiti...10 anni fa me lo trascinavo per vetrine,cercando di non colpevolizzarmi troppo per la faccia da funerale al 70°negozio di scarpe,mi facevo minimo 45 minuti al reparto cd-sempre più minimalista,fino alla quasi totale scomparsa-e tentavo di cercare di non sbuffare troppo se mi costringeva ad ammirare 3 ore cacciaviti e chiavi inglesi.
oggi,se lui dice iper,io ho un moto di nausea che non tento neppure più di reprimere,perchè se è vero che bisogna essere onesti in una coppia,allora lo dovrai sapere che è sfiancante vedere tacchi su cui non saprei stare neppure dopo un corso come acrobata,e che mi sto convincendo che la 40 non mi entrerà mai più,quindi mi stanno sui maglioni anche tutti quei manichini anoressici che ti fissano con quei sorrisetti di compatimento dalle loro vetrine(avranno da ridere...vivono con dei pali ficcati nel didietro e ridono pure...).lo dovrà sapere quanto mi stanno sulle balle le commesse che ti squadrano come a dire"ei cocca,la tenda del camerino è la roba più grande che ho in negozio,ma non è in vendita..."ecco:io odio gli ipermercati.
MI FANNO SINCERAMENTE SCHIFO.
la musica cambia se mi viene proposto un castorama,un obi,un centro per il bricolage,una ferramenta.ecco,lo trovo un posto romantico.sarò pazza,ma è un posto in cui noi facciamo progetti,scherziamo su quello che vorremmo fare,su ciò che costruiremo,ognuno in base alle proprie idee creative e alle proprie capacità.è il luogo dove ci confrontiamo,e dove prendiamo delle decisioni insieme,dove entrambi aguzziamo la vista,cercando di trovare ispirazione dalle cose più insolite,spesso per costruire a 4 mani.o,che ci posso fare??????io sono fatta così!
oggi però un tantino l'idea di fare la stessa cosa mi infastidiva.forse per colpa della puntata di grace anatomy sul s.valentino,o perchè sapevo che 10 km più in là del castorama c'era creare in fiera,il salone della creatività.
a rimini.
lì,a portata di mano.
l'ultima fiera è stata un country life a modena...decine di stand,dimostratrici,corsi a non finire,poi il salone del mobile ecocompatibile,una roba galattica.quell'anno mi sono sparata 12 ore di fiera,senza mangiare,senza bere,e senza andare al bagno,pur di non perdere un solo momento prezioso.
e qui il terrore...butto là della fiera e lui dice"ok,andiamo"...ok andiamo???????!!!!
ma come OK ANDIAMO????!!!!tu odi camminare,odi dover rincorrere il nano impazzito che frigna e si stressa,e tu ti stressi,ti stanchi fisicamente e mantalmente,poi mi stramaledici per averti trascinato in un posto affollato di cui ti importa una cippa,e io già lo so che mi stramaledirò per aver anche solo pensato di poter fare questa cosa insieme.perchè è matematico:tu ti stressi e a me girano,perchè non hai pazienza,perchè una volta tanto che ti chiedo qualcosa...
al che mi assalgono i dubbi...ma sei sicura lory che sia il caso?poi lo sai che vuoi partecipare alle dimostrazioni,ma non puoi metterti a sedere a vedere,perchè il nano non ne vorrà sapere,e a te verrà l'ansia,li cercherai con lo sguardo e comunque andrà ti sentirai una cacca per averli torturati così...allora pensi...ma se ci andassi da sola?ma lui ha detto"ok andiamo"...e una volta che ti asseconda non gli dai manco il beneficio del dubbio?????
o,più me la rigiravo,più io avevo la parte della stronza.e io odio avere la parte della stronza,perchè lo sono,ma fino ad un certo punto.
quindi stamattina mi alzo alle 8.mi preparo per andare,ma mi vesto per restare.gli dico che forse non è il caso.diluvia,ci sarà il mondo alla fiera.gli dico che non è il caso,e che il nano darà di matto.
lui mi dice"o,io te l'ho detto e ridetto,se vuoi andiamo,se no restamo."allora gli dico tutti i miei dubbi.e lui mi spiega che comunque non sta là dentro 8 ore,e che se non è il caso torniamo a casa.ma che possiamo andare....
ovviamente facciamo tappa all'iper(speravo di cavarmela,ma ve l'ho detto che ormai è un rito...)ci perdiamo per trovare l'ingresso est,e finalmente entriamo.prima tappa BAR.
il nano prende una piadina e si siede tranquillo con noi su uno scalino a mangiare.poi dice:vojo camminare.
bene!e allora andiamo!sinceramente la fiera è stata deludente.ho visto pochissime cose interessanti.niente di nuovo,e l'affluenza non era niente di che.il tutto ha lasciato lui tranquillo.il nano ha scorrazzato tranquillo per le corsie degli stand,lui gli andava dietro con calma.poi il nano ha voluto un libro di puzzle di cars,e lo ha avuto(se l'è strameritato pora stella!)ho trovato i telaietti,ma ho deciso di non acquistarli,poi ho visto un uncinetto n.15,che è venuto a casa con me.poi,nell'ultimo quarto d'ora in fiera mi sono data alla pazza gioia.ho visto un telaio in legno,che serve a fare piastrelle in lana,e l'ho preso.ho cerato i cordini japponesi,ma nulla,nessuno li aveva...e infine mi sono fermata da una signora di reggio emilia e mi sono portata a casa un gomitolone di ...bo,non so cosa sia...ma ne farò una borsa(presumo)poi ho preso lo yoyo-maker,e quello per fare il fiore.poi l'attrezzino per fare gli sbiechi,e il marito ha insistito che mi prendessi anche un paio di forbici,così la smetto di usare le sue.poi il nano ha detto,con molta calma e signorilità:agnamo via....
e ce ne siamo andati.
in auto lui ha proposto il castorama.io ho rifiutato l'allettante offerta con un "no grazie,voglio andare a casa a provare i giocattoli nuovi"il pupo si è addormentato lasciando cadere il librone coi puzzle,e una volta a casa tutto è scivolato via tranquillo e sereno.quasi non mi pare vero.
ecco,questo post è più per me che per il resto del mondo.
per ricordarmi che in genere ho sempre ragione,e che lui si stressa,specialmente se le cose non filano via lisce come l'olio,ma che a volte anche solo tentare può essere un modo per far si che le cose belle accadano,per fare in modo di avere ricordi diversi nel repertorio,senza che per forza debbano succedere psicodrammi a catena.
la prossima volta potrebbe andare addirittura meglio,e la fiera essere più interessante e varia(30,dei 60 stand erano praticamente identici...)ma per scoprirlo,devo essere io a proporre e a decidere di tentare la sorte.
la cosa peggiore che può accadere infondo è una rapidissima ritirata a casa!

8 commenti :

Perline e bottoni ha detto...

Hai un marito che ti asseconda e ti senti pure un colpa?! Approfittere sempre!

monique 61 ha detto...

Ciao cara...Anche se sono latitante coi commenti, ti leggo sempre...Bella questa tua descrizione, rispecchia proprio la realtà della vita di coppia, specialmente dopo vari anni di vita insieme...E ti assicuro è sempre meglio..Un bacio al nano e a presto,Monica.

Maria ha detto...

Tesorooooo, ma quanto mi manchi???
Io giro come una trottola per ore tutti i santi giorni, quindi latito latito latito e mi dispiace, ma per ora non posso farci niente.
Però oggi è domenica mattina e me la merito una bella pausa caffè (rigorosamente lavazza e rigorosamente preparato con la mia macchinetta che mi segue dai tempi dell'università, su certe cose non si scherza mica, eh!) lunga lunga.. E visto che fuori piove (ma dai?!) e io sono anche un po' influenzatella, insieme al caffè mi godo il tuo post, la tua serenità, un pizzico di sana invidia per tutti i ninnoletti che hai portato a casa (li voglio anch'iooo!) e ti dico che sono felice per te e per voi.
Ti abbraccio!

i Bibetti ha detto...

wow la fiera... solo a pochi passi da casa mi e non sono potuta andare.... purtroppo sia venerdì che oggi avevo il turno di pomeriggio....da quando ho iniziato a lavorare l'8 marzo le mie giornate sono lastricate da mille propositi ma alla fine solo pochi riescono a realizzarsi...spesso o uso il mio tempo per creare qualcosa oppure lo uso per il blog... entrambe le cose non le riesco a fare... e spessissimo devo rinunciare a quello che mi piacerebbe perchè il mio tempo va dedicato prima di tutto alla famiglia... COME TI CAPISCO!!!!!
Fede-iBibetti

amrita ha detto...

fede!caspita,ti ho pensata tanto.speravo di incontrarti,ma in realtà non so che faccia hai...
dai,il prossimo anno ci organizziamo e andiamo insieme ,da mattina a sera e vediamo di partecipare a tutti i corsi che ci propongono!-facciamo in orario scolastico,così non ci facciamo prendere dal senso di colpa.

Il Giardino delle Fate ha detto...

Ieri mattina in fiera c'eravamo anche mia figlia ed io (mattinata "fra donne", ogni tanto ci vuole...). Sono daccordo con te: a parte due o tre stand, il resto era abbastanza deludente. Mia figlia è rimasta incantata dalle case in miniatura e dalla dimostratrice di "Impronte d'autore"; anche io come te mi sono fatta tentare dal telaietto: mi sono comprata il manuale e poi me lo faccio costruire da mio marito...così "impara" a non accompagnarmi mai alle fiere perchè dice che "sono cose da donne"!

michi ha detto...

ci credi che dovevo esserci pure io ma nel casino della pioggia di sabato non siamo riuscite ad infilare l'entrata est? sparita!! io non c'ero mai stata e viaggiavo con mia cognata che meno di me quindi immagina!!! son contenta di sapere che non era niente di che almeno... poi siamo andate all'ikea, che gaudioooo!!!

amrita ha detto...

sai che io all'ikea,dopo il licenziamento devo ancora rimetterci piede?dovrei andare a prendere delle cornici per terminare dei lavori,ma un pò mi viene il gomito come dice diego.certa gente vorrei non doverla vedere mai più,e soprattutto ha perso il suo fascino di mondo perfetto.prima di lavorarci avrei potuto metterci le tende.poi,scoperto che sono solo chiacchiere ...be,evito se posso...

comunque che ridere,anche noi abbiamo girato seguendo l'indicazione per l'ingresso ovest e sud,abbiamo fatto il giro dell'oca per tornare al punto di svolta della statale.
hanno fatto delle strade che non c'erano,ed hanno chiuso quelle che conoscevo.in pratica è facilissimo arrivarci,...se sai dov'è!

Post più popolari