20 maggio 2010

DELLA MORTE,DI BUIARELLE E DI ALTRE STORIE

mi ero ripromessa di non scrivere un post tanto ai limiti del cinismo,ma non ce la faccio.
allora,io e mia madre per svariati motivi,nonostante l'amore incondizionato è meglio se non ci frequentiamo troppo.finisce regolarmente a VAFF***.purtroppo su alcune cose fondamentali la vediamo diametralmente opposta.sta di fatto che per circa 15 giorni non ci siamo sentite al telefono.tutto filava liscio.lunedì sera siccome il gelataio stava ancora lavorando,ho appoggiato la borsa nello scaffale di fianco al banco frigo.alle 20.30 mi telefona mia madre.faccio 2 conti e penso che nonna abbia stirato gli zampetti.ora ci rido,ma ho lavorato le 2 ore successive con un'ansia addosso...
la gente non smetteva di entrare,e lei non ritelefonava.se non fosse stata una cosa grave non avrebbe chiamato in orario di lavoro.in quelle 2 ore ho pensato di tutto.ho rimandato indietro le lacrime.mi sono ostinata a concentrarmi su cioccolato,crema,yogurt alle fragoline...
poi ovviamente chiamo mia madre che fa in tempo a dirmi che nonna è stata ricoverata d'urgenza.entra una cliente e dico a mia madre di richiamarmi dopo 2 minuti che non ho soldi nel cellulare.ovviamente tutto tace per oltre 1 ora,quando finalmente a suon di 4888 risulta reperibile,e mi dice che nonna ha accusato dolori al petto,svenimenti,dolori addominali,...
i medici le hanno deto una serie di calmanti e le stanno facendo tutte le analisi.ma ovviamente fanno un pò spallucce,perchè la sciura ha 83 anni.ha avuto un ictus,un infarto,ha subito recentemente un'operazione all'utero ed una al seno causa tumori.prende tra l'altro una sfilza bestiale di medicinali,non vede più una cippa,e ha una protesi al ginocchio,che ovviamente s'è bloccato,quindi cammina con 2 bastoni che 1 è poco.
un fiorellino praticamente.
ecco.il mio lato cinico emerge prepotentemente,perchè finchè sei bambino non ci pensi,poi crescendo ti accorgi che nasciamo con la data di scadenza.la morte è un processo naturale.
c'est la vie!
il lato cinico serve soprattutto a schermarsi dal dolore.
quella donna mi ha cresciuta.mi ha dato da mangiare,mi ha viziata,mi ha messa a dormire tante e tante volte.mi ha insegnato a lavorare a maglia,e a giocare a scopone.mi ha abbracciata milioni di volte.mi ha cambiata,e lavata,e consolata.e quando da neonata sono stata 5 giorni in ospedale alimentata a flebo,lei non ha mangiato"perchè non sta bene,è brutto!"penso cinicamente che è più naturale che muoia una persona anziana piuttosto che un bambino.eppure la vita è così,e mentre scrivo sto post potrebbe esplodermi il pc in faccia e lasciarmi qui,stecchita e fumante,con la puzza del pollo bruciato che stagna per casa!
ho pensato di tutto.senza però voler pensare davvero,perchè se mi fermo a pensare,nonostante il mio spiccato cinismo,mi sento morire all'idea di non litigare più con la vecchia.di non poterle più mandare i bacini per telefono e di non poterla chiamare se non ho idea di come si cucini qualcosa.ecco.io mi sento morire alla sola idea...
allora penso che il cinismo a poco serve.solo a fare la parte degli insensibili,e intanto che faccio queste riflessioni mi chiama mia madre,dicendomi che tra 10 giorni ci daranno tutti i risultati delle analisi,che ora sembra che il problema più grande di mia nonna sia la fame,sì,perchè questi infami di dottori l'hanno messa a dieta.A DIETA!
e mia nonna frigna che ha le buiarelle(attimi di buio dovuti ai crampi della fame),che non ne può più dalla debolezza,e quindi mia madre le spiega che non deve mangiare,o dovranno purgarla,perchè il problema è:UN MEGA BLOCCO INTESTINALE.
così,un'infermiera mossa a compassione le lascia bere il succo di frutta e mia nonna si lamenta,e si lamenta,e si lamenta ancora....
accade che la signora del letto accanto abbia avuto la polio a 2 mesi,e per tutta la vita ha avuto parecchi problemi,tra cui l'avere una gamba meno sviluppata dell'altra,ma questo non le impedisce di avere più dignità della sciura capponi,che orgogliona del suo trofeo di guerra,mostra il ginocchio operato,con tanto di cicatrice in bella mostra,dicendo che è un incubo!immaginare la faccia di mia madre che senza farsi notare troppo le dava delle gomitate per cercare di farla smettere di dire boiate...
accade anche che un'altra infermiera,per pietà di chi sta al capezzale di mia nonna,per farla stare un pò zitta le abbia promesso la minestrina,e siccome alle 18 passa il carrello della cena,la sopracitata sciancata abbia fatto 200 volte letto-corridoio per tenere d'occhio il carrello con la minestrina.....poi,non vista s'è raschiata il fondo del piatto per tirare su il parmigiano,e infine ha pulito la vaschetta della polpa di frutta.in tutto questo c'è anche l'attimo purga.ma a mia nonna non importa.l'importante è che le diano da mangiare.se penso che ha visto la guerra quasi non ci credo.poi,penso che stiamo parlando di mia nonna e tutto risulta più verosimile(da una che scambia il liquore ai mirtilli per succo di mirtilli,e ride ubriaca da sola sugli scalini di casa per ore,mi aspetto di tutto!).
comunque sia per ora la morte è nuovamente lontana dai miei pensieri,mi faccio una risata pensando che la vecchia ha le buiarelle,e vado a fare la spesa,visto che è uscito il sole...ma lo dico sottovoce,sai mai che mi porti sfiga da sola!

7 commenti :

Perline e bottoni ha detto...

Ti abbraccio, scusa la sintesi, ma vado di fretta!

titti73 ha detto...

Quanto vorrei averla io una nonna....ma che stesse bene. E invece l'ultima è morta di ruggine nell'87, quando ormai era ahimè rimbambita da troppo, io avevo solo tredici anni e non ho ricordi di niente...

Maria ha detto...

Anch'io vorrei averla! Intanto mi prendo un po' la tua..
Smack!

PS. Per quel che mi riguarda, il cinismo mi tiene in vita!

CartEssenza ha detto...

Mi ha stretto il cuore questo tuo post, perchè ho pensato alle mie nonne...donne d'altra tempra e d'altri tempi, ma pure sempre fragili anche quando non ce lo aspettiamo da loro...e sì, anche un po' comiche a volte, svampite e testarde come sono! Però pur sempre delle seconde mamme...♥
Tanti auguri a te e alla tua nonna, bacioni,
Mae

amrita ha detto...

grazie mae.adesso la vecchia sta meglio.segue una cura e non segue una dieta,deve fare altri esami,e noi stiamo ancora un pò col fiato sospeso,ma pare che il peggio swia passato.spero in altri 100 anni...

bellanna ha detto...

Hey Lore, come va, tutto bene? La tua assenza mi inquieta...
Ti lascio un bacio

strampalaura ha detto...

questi sono brutti momenti ma che vale la pena viverli, mia nonna di me se ne è sempre fregata, se non quando aveva bisogno. tu hai bei ricordi.un abbraccio stritolante

Post più popolari